ATTACCHI DI PANICO ? 

LA PSICOTERAPIA E' LA SOLUZIONE DEFINITIVA


IL PRIMO ATTACCO DI PANICO RAPPRESENTA UN'ESPERIENZA SCONVOLGENTE. ALL'IMPROVVISO E SENZA MOTIVO APPARENTE SI VIENE TRAVOLTI DALLA PAURA DI MORIRE, DI IMPAZZIRE, DI PERDERE IL CONTROLLO. TUTTE LE PERSONE ATTORNO SI ALLARMANO E LA CORSA VERSO IL PRONTO SOCCORSO RAPPRESENTA QUASI SEMPRE LA NORMALE CONCLUSIONE DEL PRIMO ATTACCO DI PANICO.

MA L'ASPETTO PATOLOGICO PIU' GRAVE INIZIA PROPRIO QUANDO IL PRIMO ATTACCO DI PANICO SEMBRA ORMAI SUPERATO. DA QUESTO MOMENTO INIZIA INFATTI A SVILUPPARSI IL DISTURBO DI PANICO (LA PAURA DI AVERE NUOVI ATTACCHI DI PANICO) UN DISTURBO PSICOLOGICO CHE, SE NON CURATO, PUO' AGGRAVARSI RAPIDAMENTE E DIVENIRE ESTREMAMENTE INVALIDANTE PER LA VITA QUOTIDIANA.

MOLTE PERSONE INIZIANO AD ASSUMERE PSICOFARMACI DOPO IL PRIMO ATTACCO DI PANICO, MA QUESTA E' SPESSO UNA SOLUZIONE TEMPORANEA.

TUTTI GLI STUDI DI EFFICACIA SCIENTIFICA DIMOSTRANO CHE ATTACCHI DI PANICO E DISTURBO DI PANICO POSSONO ESSERE CURATI IN MODO DEFINITIVO SOLO SE CI SI RIVOLGE IL PRIMA POSSIBILE DA UNO PSICOLOGO-PSICOTERAPEUTA SPECIALIZZATO.


Il Dott. Mazzucco e la Dott.ssa Marchesoli sono specializzati nella cura degli Attacchi di Panico. 

Chiama per richiedere informazioni o per fissare un appuntamento con il tuo specialista.



L'ATTACCO DI PANICO consiste nella comparsa improvvisa e spesso immotivata di una sensazione di disagio, paura, timore che tende ad aumentare molto velocemente fino a raggiungere il picco in pochi minuti. Durante tale periodo si possono verificare più sintomi fisici o cognitivi quali: 

  • Palpitazioni
  • Cardiopalmo o tachicardia
  • Sudorazione
  • Tremori o scosse
  • Dispnea o sensazione di soffocamento
  • Sensazione di asfissia
  • Dolore o fastidio al petto
  • Nausea o disturbi addominali
  • Sensazioni di vertigine, di instabilità
  • Senzazione di "testa leggera" 
  • Sensazione di svenimento
  • Brividi o vampate di calore
  • Parestesie
  • Derealizzazione (sentirsi "staccati" dalla realtà)
  • Paura di perdere il controllo 
  • Paura di "impazzire"
  • Paura di morire

Il DISTURBO DI PANICO emerge dopo che il soggetto ha sperimentato un primo ATTACCO DI PANICO e riguarda la costante preoccupazione per l'insorgere di un NUOVO ATTACCO DI PANICO. Questo comporta una alterazione disadattiva del comportamento, il soggetto inizia a evitare luoghi che prima frequentava abitualmente, limita i propri spostamenti a zone sempre più vicine alla propria abitazione, fino a "chiudersi in casa" unico luogo in grado di garantire sicurezza dalla paura di "stare male".

Con l`andare del tempo il disturbo non curato tende a complicarsi sempre più.


COME E` POSSIBILE INTERVENIRE

Il primo obiettivo del percorso terapeutico è quello di BLOCCARE GLI ATTACCHI DI PANICO E RIDURRE IL DISTURBO DA PANICO. Si tratta di una fase tipicamente piuttosto rapida. Tipicamente, GIA' DOPO LE PRIME SEDUTE IL PAZIENTE RIPORTA IMPORTANTI MIGLIORAMENTI. Si passa poi alla identificazione delle cause scatenanti il disturbo e all`elaborazione delle stesse. Al termine del percorso la persona ha acquisito tutti gli strumenti che le garantiranno di non cadere più nella trappola del panico.